Talvolta capita di vedere cose e si capisce subito che si tratta di esperienze uniche e irripetibili. Queste storie continueranno ad essere raccontate anche quando non si è più attorno al fuoco da campo.

Chris Watson

Un’escursione sulle colline

11 giugno 2004 • 5 chilometri da Alice Springs, Australia
Condividi:

“Un’amica venne a farmi visita per il mio compleanno nella nostra città desertica di Alice Springs, proprio nel mezzo dell’Australia.”

Decisi di fare una passeggiata insieme a lei sulle colline che sovrastano la città per ammirare il panorama ma anche per mostrarle l’aquila cuneata: una specie che non aveva mai visto prima volteggiare in libertà. Fu una difficile arrampicata, prima lungo ripidi pendii coperti da pietrisco smosso, poi superando ripide pareti rocciose per raggiungere la vetta. Lungo il percorso, un varano gigante ci attraversò la strada e rimanemmo immobili per un po’ di tempo per lasciarlo passare. Non potevamo certo metterci a discutere su chi avesse diritto di precedenza con la specie di lucertola più grande dell’Australia. Grondavamo sudore dalle sopracciglia e avevamo le gambe in fiamme quando ci avvicinammo alla cima della rupe. Tuttavia dimenticammo tutte le nostre sofferenze non appena fummo sulla sommità e ci dissetammo ammirando la piana desertica e la mia città giù a valle, con l’arco delle catene montuose MacDonnell che si allungavano a Est e Ovest lontano all’orizzonte.

Anche se eravamo lontani, sapevamo cosa si poteva vedere davanti a noi. Non ci restava che avvicinarci.

 

Prima che potessimo recuperare completamente le forze dopo la faticosa arrampicata, qualcosa catturò la nostra attenzione sul bordo della rupe a poche centinaia di metri di distanza. Ancora prima che potessi sollevare il binocolo, sapevo che quella massa scura sulla cima di un albero morto era l’aquila che stavamo cercando. Data la scadente qualità dal mio vecchio e malconcio binocolo, sapevamo che dovevamo avvicinarci un po’ di più di soppiatto per avere una migliore visione. Mentre ci avvicinavamo all’aquila, fui sorpreso dall’apparizione di un gheppio australiano, che ci osservava impassibile da un vicino ramo che sporgeva dalla rupe. Temevo che si alzasse in volo allertando l’aquila della nostra presenza, ma non ebbi nulla da temere perché spiccò il volo in direzione opposta a caccia di qualche artamo minore.

Gheppio australiano

Continuammo ad avvicinarci e, ancora una volta, qualcosa davanti a noi colse la mia attenzione: era un piccolo stormo di piccioni dello spinifex. Una piacevole e inaspettata scoperta. Anche questa volta ebbi un attimo di panico pensando che, se avessero spiccato il volo, avrebbero prodotto un forte fruscio e battere d’ali. Non ci fecero però scoprire, e vagarono semplicemente sopra l’erba un po’ come fanno le quaglie.

Come gli altri piccioni. Quando prendono il volo, questi uccelli fanno un gran rumore.

Arrivammo infine vicino alla grande predatrice e la mia amica fu in grado di studiare l’uccello nei minimi dettagli. Osservando oltre il bordo della rupe scorgemmo un wallaby delle rocce dai fianchi neri: una bella preda per le aquile di questa regione. Il wallaby oziava beato e tranquillo sotto il sole pomeridiano senza immaginarsi quale potenziale pericolo era appostato ad appena un centinaio di metri sopra di lui.

Ci avvicinammo, infine, quanto bastò per scattare una foto al grande rapace.

Dopo questa scorpacciata di incontri con vari abitanti della natura, iniziammo la difficile discesa prima che il sole si abbassasse troppo nel cielo. Ripensando a tutto quello a cui avevamo assistito, mi resi conto che era venuto il momento di procurarmi un binocolo migliore.

  • Aquila cuneata

    È il più grande uccello rapace dell’Australia. Si trova anche nella Nuova Guinea Meridionale. È una specie in pericolo di estinzione con meno di 200 coppie rimaste allo stato selvatico. Fonte immagine

    Ulteriori informazione su Wikipedia
  • Piccione dello spinifex

    Il piccione dello spinifex si trova solo in Australia. Comprende tre varietà che si distinguono per la caratteristica cresta eretta e che vivono in aree coperte da erba spinifex.
    Fonte immagine

    Ulteriori informazione su Wikipedia

Prossima storia